Si può Fumare la Sigaretta Elettronica in Pubblico? [Uffici e Locali]

E’ consentito svapare nei luoghi di lavoro e in quelli aperti al pubblico?

Oppure l’e-cigarette in questi posti è vietata tanto quanto la sigaretta?

Questa nuova modalità di fumare, presente sul mercato ormai da un po’ di tempo, è ormai largamente utilizzata dalla popolazione; di conseguenza, serve capire come si comportano gli organi legislativi relativamente al suo utilizzo, in particolare bisogna chiarire se le regole (e i divieti) del fumo della sigaretta “tradizionale” si devono applicare anche alla “cugina” elettronica.

L’obiettivo del seguente testo è proprio quello di trovare una risposta alle domande sull’uso (e non uso) dell’e-cigarette, i divieti e le multe individuate dagli organi legislativi.

E’ consentito svapare nei locali aperti al pubblico?

Ai tempi della sua prima comparsa, l’uso dell’e-cigarette non era bandito come invece si faceva per le sigarette, ma, a causa della sua crescente espansione, sempre più vengono previste limitazioni al suo uso, in particolare sui mezzi di trasporto e nei luoghi pubblici.

In ogni caso, non si tratta di vere e proprie leggi, ma le scelte e i provvedimenti sono in mano al buon senso di ogni persona.

Di fatto, il decreto Scuola del 2013, tutt’oggi in vigore, non considera sullo stesso piano la classica sigaretta e quella elettronica, pertanto quest’ultima non viene vietata negli spazi pubblici.

E’ quindi consentito l’utilizzo dell’e-cigarette nei luoghi pubblici quali negozi, bar ecc., purchè non vi siano speciali veti.

E’ invece proibito l’utilizzo dell’e-cigarette in questi posti:

  • negli edifici scolastici (e questo divieto riguarda tanto gli insegnanti quanto gli alunni);
  • nelle scuole dei centri di recupero;
  • nei carceri minorili,
  • negli uffici di collocamento.

L’utilizzo dell’e-cigarette sotto l’ombrellone è vietato?


Negli ultimi tempi, sta aumentando sempre di più il numero di sindaci di località costiere che proibisce l’uso delle sigarette lungo le coste, anche per tutelare le persone vicine al fumatore, che, oltre a poter non gradire la puzza di fumo, potrebbero ritrovarsi danneggiate (salutisticamente parlando) dalla presenza di quest’ultimo.

La proibizione riguarda anche l’e-cigarette?


Bisogna vedere i provvedimenti specifici presi dal comune in questione. In ogni caso, è sempre meglio vedere la normativa prevista per quello specifico lido e quella comunale, al fine di non cadere in spiacevoli incomprensioni o multe.

Si può svapare al volante?


In questo caso, la risposta al quesito è meno immediata in quanto sono presenti alcune complicazioni.

In ogni caso, anche quando si tratta di sigaretta tradizionale, non esiste una legge nazionale che vieta l’utilizzo della sigaretta (elettronica e non) al volante (questo riguarda solo il caso in cui ci si trovi in macchina in compagnia di donne in dolce attesa o minorenni).

Detto questo, l’utilizzo di sigarette e e-cigarette all’interno delle automobili è da evitare il più possibile, in quanto potrebbe sconcentrare il guidatore e causare pericolosi sinistri. In assenza di legge, l’ultima parola ce l’ha la persona al volante (e il suo raziocinio).

Posso usare l’e-cigarette nei luoghi di lavoro?


La decisione su eventuali divieti in questi spazi relativamente all’uso della sigaretta elettronica, spetta al titolare, che, nel caso volesse sanzionare questo tipo di comportamento, sarà chiamato a formalizzare e diffondere tale veto, con la correlata multa.

In assenza di specifiche proibizioni da parte del datore, l’uso dell’e-cigarette negli uffici è possibile (a differenza di ciò che la legge predispone per il fumo della sigaretta tradizionale, vietato dalla Legge n. 3 del 2003 sulla Tutela della salute dei non fumatori).

La disciplina sanzionatoria


Per quanto riguarda l’utilizzo dell’e-cigarette nei luoghi di lavori e in quelli aperti al pubblico, ove questo è espressamente vietato, trattandosi di un illecito amministrativo, può portare ad una pena pecuniaria (il cui pagamento può arrivare fino a 500 euro).

Sui veicoli pubblici, la possibilità di fumare la sigaretta elettronica dipende dalla normativa vigente, che può prevedere sanzioni diverse a seconda del responsabile del settore.

una collezione di sigarette elettroniche

FABIO ROMANDI

Sono affascinato dal mondo delle sigarette elettroniche e di metodi alternativi al fumo tradizionale. Da anni ricerco e mi tengo informato sull’argomento e ci tengo a condividere questo sapere con gli altri tramite questo portale.

Torna alla homepage