Sigaretta Elettronica nei Luoghi Pubblici: Dove si Può Fumare per Legge?

Da qualche tempo a questa parte in commercio oramai ha fatto la sua comparsa la sigaretta elettronica, alternativa alle sigarette tradizionali.

Di seguito vogliamo chiarire punto per punto eventuali dubbi circa il suo utilizzo nei luoghi pubblici.

Quando ci troviamo davanti al cartello «Vietato fumare» non sono incluse le sigarette elettroniche poiché queste ultime non contengono tabacco.

Ma sebbene in principio non venissero applicati particolari divieti come per le classiche sigarette, al giorno d’oggi, in ragione della sua maggiore diffusione, viene spesso limitato il suo utilizzo in vari luoghi e sui mezzi pubblici.

Tali limitazioni però non derivano direttamente dalle leggi vigenti dato che le attuali normative non prevedono il divieto nei luoghi pubblici.

È necessario comunque sia attenersi ad eventuali divieti espressamente apposti in alcuni luoghi, tra cui:

– a scuola, tra docenti e studenti;
– nei luoghi istituzionali;
– negli ospedali;
– negli istituti di correzione per minori;
– nei centri per l’impiego e la formazione nel mondo professionale;
– nelle scuole di comunità di recupero.

Sigaretta elettronica sui mezzi pubblici: cosa dice la legge

Sui mezzi pubblici non esiste una norma generale che vieti la sigaretta elettronica.

Questa scelta dipende soggettivamente dai diversi gestori dei trasporti (ad esempio le compagnie Italo, Trenord e Le Frecce).

Tuttavia è vietato categoricamente fumare a bordo degli aeromobili ad esempio, ma è concesso farlo negli aeroporti purché all’interno delle apposite aree.

Sigaretta elettronica alla guida, cosa dice la legge?

In merito al divieto di fumare alla guida la legge si esprime a sfavore solo se nel mezzo sono presenti donne in stato di gravidanza e minori.

È comunque sconsigliato fumare al volante poiché costituisce pur sempre motivo di distrazione che potrebbe causare incidenti; pertanto è sempre bene ricorrere al proprio buon senso.

Si può fumare la sigaretta elettronica in ufficio?

Nei luoghi di lavoro in genere non si esercitano specifici divieti sull’utilizzo delle sigarette, a meno che non venga prescritto apposito divieto da parte del datore di lavoro dopo aver valutato i rischi che ne derivano.

Si può fumare la sigaretta elettronica in spiaggia?

Per quanto riguarda le località balneari sono oramai numerosi i comuni che applicano diverse ordinanze in merito al divieto di fumare che può risulta dannoso e fastidioso per chi sta nelle vicinanze.

È sempre buona norma quindi attenersi al regolamento della spiaggia onde evitare di incappare in pesanti sanzioni, oltre che rischiare delle figuracce.

Le sanzioni previste

Sono applicabili sanzioni qualora si commettano infrazioni in quei luoghi dove non è consentito l’utilizzo della sigaretta elettronica quali uffici e locali pubblici e ciò può comportare gravi ammende che in alcuni casi possono raggiungere i 500 euro.

Sui mezzi pubblici invece bisogna attenersi a quanto riportato nei regolamenti e in tal caso le multe ammonterebbero a diverse cifre a seconda del singolo gestore.

In conclusione è bene rispettare sempre le regole ed evitare di fumare soprattutto in presenza di minori, di donne in gravidanza o che allattano.

una collezione di sigarette elettroniche

FABIO ROMANDI

Sono affascinato dal mondo delle sigarette elettroniche e di metodi alternativi al fumo tradizionale. Da anni ricerco e mi tengo informato sull’argomento e ci tengo a condividere questo sapere con gli altri tramite questo portale.

Torna alla homepage