Resistenze per Sigarette Elettroniche

Resistenza per Sigaretta Elettronica

Il mercato italiano offre un’ampia scelta in tema di resistenze per sigaretta elettronica, rendendo la selezione dell’articolo più adatto un’ardua impresa.

La tecnologia va avanti, avvallando l’uscita di nuovi e sempre più efficienti prodotti destinati ai consumatori di sigarette elettroniche, esigenti, critici e ogni giorno sempre più informati.

Trovare una resistenze per sigarette elettroniche di qualità, capace di durare nel tempo e di offrire prestazioni accettabili potrebbe richiedere l’esecuzione di test preliminari (ma chi può permetterseli?) atti a valutare l’effettiva bontà del prodotto.

In Italia scarseggiano i siti specializzati in sigarette elettroniche capaci di dare valore aggiunto al consumatore. Siti che guidano il consumatore verso un’esperienza di acquisto consapevole e soddisfacente, dove è possibile visionare le immagini e confrontare le caratteristiche, nonché trovare i suggerimenti pratici e le opinioni imparziali di esperti del settore.

Eccoci: noi siamo la soluzione a questo problema. Qui troverete le nostre opinioni in tema di sigarette elettroniche, stilate alla luce di una lunga esperienza sul campo. Perché trovare buone resistenze per sigarette elettroniche non è un compito facile: noi ne abbiamo provate tante e possiamo consigliarti quella giusta.

Resistenza per Sigaretta Elettronica

atomizzatori colorati in primo piano



Ma cos’è esattamente la resistenza, il componente che più necessita di essere sostituito all’interno di una sigaretta elettronica? E a cosa serve? Una sigaretta elettronica è principalmente formata da una cartuccia (tank) che contiene il liquido da vaporizzare e inalare, una resistenza (coil), una batteria e un circuito elettronico.

Il tank e le resistenze insieme costituiscono il cosiddetto atomizzatore. La resistenza non fa altro che scaldarsi e, grazie al cotone imbevuto del tuo e-juice permette a quest’ultimo di trasformarsi in vapore e fuoriuscire dal bocchino.

Dunque quando cambiare le resistenze nelle sigarette elettroniche? L’arco di vita questo importante componente dell’e-cig è mediamente di due settimane, per un vaper “accannito”, di più per chi svapa occasionalmente. Ovviamente, in caso di resistenza bruciata è il caso di sostituirla o quanto meno di controllare cosa c’è che non va.

Quando svapando si percepisce odore di bruciato, il vapore si è improvvisamente ridotto, il sapore è cambiato in peggio, il liquido fuoriesce o è molto scuro, oppure il dispositivo stesso presenta delle incrostazioni interne, molto probabilmente è giunto il momento di sostituire le resistenze per sigarette elettroniche.

Perché la coil si è bruciata? Il cotone può non aver assorbito abbastanza liquido, perché quest’ultimo è troppo denso; in tal caso basterebbe aggiungere acqua al composto e ricominciare daccapo.

Oppure, può essere semplicemente arrivato il suo momento e l’usura dovuta al semplice utilizzo del dispositivo ne ha irrimediabilmente condizionato le prestazioni.

D’altro canto, le resistenze per sigarette elettroniche potrebbe essersi bruciata perché non è stata “inizializzata” a dovere al primo montaggio. Per “inizializzare” una resistenza nuova è necessario inserire qualche goccia di liquido nei fori appositi, in modo che il cotone (o altro materiale assorbente) al suo interno non rimanga secco e non rischi di bruciare.

un ragazzo viene ripreso con il suo skate mentre svapa

Una mancata inizializzazione delle resistenze può avere effetti indesiderati che vanno dal sapore di bruciato alla totale compromissione della coil nuova, che andrebbe nuovamente sostituita.

Dunque come cambiare la resistenze di una sigaretta elettronica e quando cambiarla? Quando gli aromi non si percepiscono più come un tempo, il sapore è amaro o sgradevole, la tua resistenza ha fatto il suo dovere ed è pronta per essere congedata.

Ti consigliamo vivamente il fai da te, dato che (con un po’ di pratica) permette un notevole risparmio di tempo e di denaro. Come cambiare la resistenza? Il procedimento è molto semplice. Basta svitare l’atomizzatore e successivamente la coil, accertandosi di aver spento il box in via preliminare.

Nel montare la nuova coil è bene controllare anche le guarnizioni e, una volta rimontato il tutto, procedere con l’inizializzazione come spiegato in precedenza. I componenti delle sigarette elettroniche, come qualunque altro dispositivo, devono essere maneggiati con cura e prontamente sostituiti in caso di usura.

Vediamo come scegliere una buona resistenza per la propria sigaretta elettronica. Prima di cambiare il dispositivo è bene informarsi circa le offerte presenti nel mercato. Generalmente le coil vengono vendute in pacchi da 5 o 6, per ridurre il costo complessivo.

Dopotutto, se pensiamo a quanto dura mediamente una resistenza, è logico fare le scorte per non restarne mai sprovvisti. Anche i livelli di Ohms ci aiutano a scegliere la nostra resistenza: Ohms elevati (da 0,60 a 2,0) implicano consumi ridotti di energia, quindi meno vapore e un aroma meno intenso; Ohms bassi (da 0,10 a 0,30) comportano invece un sapore più deciso e più vapore.

una ragazza in primo piano mentre è concentrata nello svapare

Così come gli Ohms, il voltaggio e il wattaggio determinano svapate più o meno intense e vaporose e tanti modelli di sigaretta elettronica permettono di regolarli manualmente per un’esperienza sempre diversa.

Su Svapoweb puoi trovare Head Coil Eleaf EC iJust 2 da 0,5 ohm in un conveniente pacco da 5, dotate di due coil in parallelo che garantiscono un wattaggio superiore e un sapore deciso e pulito.

Le coil sono inoltre rinforzate con cotone 100%. Volendo sono disponibili anche coil da 1 ohm, come le Head Coil Breeze da 1 ohm Aspire. Su Svapostore troverai il prodotto Joyetech CUBIS BF RBA Head Coil, coil rigenerabili (vedremo più avanti che cosa significa) Atomizzatore Cubis o per sistemi che supportano le BF Coils.

I parametri sono 16.5mm di altezza e 12.0mm di diametro; è possibile inoltre scegliere due sistemi di rigenerazione, orizzontale o verticale. Anche il brand Justfog fornisce ricambi di qualità, come il prodotto Head Coil Justfog per atomizzatore FOG1 da 0,8ohm – Pacco da 5 disponibile su Svapoweb.

Sempre Justfog firma l’ottimo Q16 Starter kit, mentre i brand Ovale, Smoke e Puff commercializzano kit e componenti di qualità per sigarette elettroniche.

justfog starter kit argentato

Una sigaretta elettronica può essere fornita di atomizzatore rigenerabile e non.

Qual è la differenza?

Una head coil non rigenerabile è un sistema chiuso, che una volta diventato obsoleto deve essere sostituito; una resistenza rigenerabile è invece aperta, dove è perfettamente visibile il filo a spirale (che si riscalda) e il batuffolo di cotone incastrato nella spirale, impregnato del liquido contenuto nella cartuccia.

Se la resistenza non rigenerabile richiede uno sforzo minimo per la manutenzione – svitare e riavvitare – essa comporta però un costo superiore, che per il vaper “accanito” può fare la differenza.

Come fare una resistenza? Costruire resistenze per sigarette elettroniche è più semplice di quanto possa sembrare: occorre acquistare un filo resistivo per sigarette elettroniche, avvolgerlo a spirale e inserire il cotone al suo interno.

Per farlo occorrerà un supporto, che servirà a realizzare una forma a spirale, e delle pinzette con la punta in ceramica, essenziale per evitare un corto circuito.

Il filo può essere di diversi materiali: nichrome, nichel, acciaio inossidabile e titanio. Ogni head coil ha un range di potenza, espresso in watt, e un valore delle resistenze per sigarette elettroniche che si calcola in ohm. Per calcolare la lunghezza del filo può essere utilizzata una tabella o un tool di calcolo specifico, entrambi reperibili facilmente in rete.

Attenzione nel regolare la potenza: la resistenza della vostra sigaretta elettronica ha un range da rispettare, ovvero un valore minimo e un valore massimo entro i quali ci si può muovere liberamente. Una potenza troppo elevata può non solo alterare il gusto della svapata ma anche rovinare la resistenza al punto di doverla sostituire.

Occorre prestare attenzione anche nell’acquisto del cotone: non puoi impiegare un cotone qualunque ma devi procurartene uno apposito per la sigaretta elettronica.

ragazzo ripreso in primo piano mentre svapa

La quantità di cotone dipende dal tipo di atomizzatore: troppo cotone non riuscirà a bagnarsi e produrrà sapore di bruciato; mentre troppo poco causerà delle perdite di liquido.

Durante le operazioni ti saranno utili delle pinze per sistemare eventuali deformità e accertarti che il filo a spirale si accenda completamente e non solo in parte.

Se hai deciso di passare a una resistenza rigenerabile non farti spaventare da questa lunga descrizione: con la pratica diventerai sempre più sicuro di te e scoprirai nel dettaglio cosa è meglio per la tua sigaretta elettronica.

Se sappiamo come rigenerare la resistenza della sigaretta elettronica avremmo accesso a una serie di vantaggi, economici prima di tutto. Online si trovano anche appositi kit per rigenerare la sigaretta elettronica, comprensivi di tutti gli attrezzi per il fai da te.

uno smontaggio di sigaretta elettronica in primo piano


Una resistenza rigenerabile può e deve anche essere pulita, sebbene quelle incrostate vadano irrimediabilmente sostituite. La pulizia può essere effettuata semplicemente con spazzola e sapone.

Nel pulire l’atomizzatore accertati di non bagnare la batteria, o ancora meglio, rimuovila prima di dare il via alle operazioni di manutenzione.

Alcuni raccomandano l’utilizzo del microonde. In questo caso l’atomizzatore della sigaretta elettronica deve essere immerso completamente nell’acqua e successivamente asciugato minuziosamente col phon.

Se stai cercando resistenze per la tua sigaretta elettronica, sappi che è possibile risparmiare scegliendo il luogo giusto per l’acquisto.

Anche nel mondo della sigaretta elettronica è più conveniente acquistare online piuttosto che in negozio. In rete è possibile sfruttare i consigli e le opinioni degli esperti e i prezzi sono quasi sempre più bassi. Oltretutto, puoi approfittare delle offerte e dei saldi senza doverti recare fisicamente in store.

Conviene dunque affidarsi a siti come Amazon o ecommerce specializzati come Svapoweb e Svapostore, dove consultare articoli esplicativi, legggere recensioni reali pubblicate dagli utenti e approfittare di offerte e promozioni.

una ragazza bionda svapa nel suo garage

Dove posso comprare resistenze per le sigarette elettroniche ad un buon rapporto qualità/prezzo?


Segui i nostri link e troverai tutti i prodotti che cerchi per la tua amata sigaretta elettronica, prodotti che sono stati testati e recensiti, nonché verificati in termini sia di qualità che di convenienza di prezzo.

In pratica, abbiamo selezionato per voi solo il meglio.

Se gli altri siti si concentrano esclusivamente sul prezzo e sui propri margini di guadagno, noi abbiamo deciso di fidelizzare il cliente puntando sul miglior rapporto qualità prezzo e ti presentiamo i negozi online più convenienti.

Quindi, se state cercando un ottimo rapporto qualità/prezzo, controllate il sito che vi raccomandiamo!

una collezione di sigarette elettroniche

una foto di Armando Zantari

AUTORE:

Armando Zantari

Ciao, io sono Armando e sono un appassionato di Sigarette Elettroniche. Avendo svapato per oltre 10 anni e dopo aver provato innumerevoli sigarette elettroniche, liquidi e accessori, ho deciso di contribuire alla comunità e di condividere la mia esperienza con alcuni amici del settore su questo sito.